Terre di Siena

“V’è la terra senese che è proprio di quel colore che i pittori chiaman Terra di Siena, e la ritrovi nei capelli delle donne, nelle nuvole, nelle chiome degli alberi, nello stesso cielo, in quel cielo terroso dove ondeggiano le crete d’Asciano per quella virtù che hanno i senesi di mescolare le cose celesti alle cose terrene e di rifare il cielo con la stessa materia di cui è fatta la terra”.

Curzio Malaparte

Siena, le Crete Senesi e la Val di Merse

Quando si parla della Toscana l’immaginazione ci conduce immediatamente in un luogo magico e surreale dove una cascina isolata, adagiata su di un colle, è accessibile da un lungo viale costeggiato da cipressi. Sembra di essere in un “paesaggio lunare” abitato da zone cosiddette “biancane” conosciute come le Crete Senesi, le cui origini risalgono agli Etruschi. Un panorama campestre idilliaco nel quale i confini dell’antica città medievale di Siena sfumano come un tempo nella campagna: un paesaggio che toglie il fiato, caratterizzato da colline brulle e dolcemente ondulate, querce e cipressi solitari, poderi isolati in cima alle alture, tratti di bosco naturalistici abitati da scoiattoli e anatre mute. Benvenuti nelle Terre di Siena! Le Terre di Siena comprendono Siena, patrimonio Unesco, il territorio a sud-est conosciuto come Crete Senesi, nome che deriva dall’argilla (o creta) presente nel terreno, che dona al paesaggio il caratteristico colore grigio-azzurro, e la Val di Merse ubicata a sud-ovest della città del Palio. Il territorio senese incanta da sempre turisti provenienti da tutto il mondo anche con la sua enogastronomia a base di ingredienti genuini: un connubio di gusto e tradizione, fra ricette anticheprodotti di eccellenza quali olio, vino, salumi e dolci come il Pan co’ Santi, i ricciarelli e i cantuccini. Altrettanto apprezzati sono i piatti storici come i crostini di milza, la zuppa di fagioli, le pappardelle con la lepre, la carne Chianina, una razza bovina pregiata tipica del senese, di cui è particolarmente saporita la bistecca. Nella campagna senese si degustano inoltre i vini più famosi al mondo come il Brunello di Montalcino, il Nobile di Montepulciano e i rossi del Chianti. Le Terre di Siena sono anche terme, arte, cultura, spiritualità, e quell’accoglienza genuina che ha fatto della Toscana uno dei luoghi più famosi al mondo. Le Terre di Siena sono la cornice perfetta per celebrare l’amore e per organizzare un ricevimento di matrimonio grazie alle numerose location ricche di charme, circondate da colline sconfinate, dove le eccellenze culinarie del territorio si aggiungono alle bellezze naturalistiche e architettoniche. Borghi medioevaliantichi castelli con panorami mozzafiato, caratteristici agriturismi, palazzi storici, chiese monumentali e abbazie rendono questo territorio unico. 

Siena

Nel cuore della Toscana, adagiata su una collina, si erge Siena, una delle città medievali più belle d’Italia, conosciuta in tutto il mondo per il suo straordinario patrimonio storico, artistico e paesaggistico, e per la particolarità del suo arredo urbano. Attrazione della città è Piazza del Campo, dalla particolare forma a conchiglia, dove ogni anno, nel mese di luglio e d’agosto, si tiene uno degli appuntamenti più importanti per tutti i senesi, il Palio di Siena, un’appassionata corsa di cavalli le cui origini sembrano risalire al Seicento. Piazza del Campo, nucleo centrale di Siena fin dal tempo dei Romani, presenta una pavimentazione della piazza suddivisa in nove sezioni che raffigurano il mantello della Madonna, che fu realizzata durante il Governo dei Nove, un gruppo semi-democratico al potere tra il 1287 e il 1335, periodo di massimo splendore economico e culturale dell’antica città medievale. Piazza del Campo è dominata dal Palazzo Pubblico e dalla Torre del Mangia, che come il Duomo di Siena, furono eretti durante il Governo dei Nove. Il Palazzo ancora oggi ospita gli uffici del Comune, come Palazzo Vecchio a Firenze. Dal cortile interno del Palazzo si accede al Museo Civico, dove sono conservati alcuni dei più bei dipinti di scuola senese, ed alla Torre del Mangia. Siena si mostra oggi in buona parte come nel 1300 e la conservazione del suo patrimonio architettonico medievale unico ed autentico, è una delle ragioni principali per visitarla.

Crete Senesi

Il territorio delle Crete Senesi, che abbraccia i Comuni di Asciano e Rapolano Terme, è caratterizzato da un susseguirsi infinito di biancane e calanchi. Le prime, riconoscibili per la loro tipica forma a cupolette bianche, brillanti nei giorni di sole, sono concentrate, in particolar modo, lungo la Via Lauretana, nel tratto tra Siena ed Asciano. I calanchi, invece, caratterizzati da profondi solchi del terreno “a lama di coltello”, si possono ammirare tra Asciano e Rapolano Terme e nell’area nei pressi dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore.

Val di Merse

La Val di Merse rappresenta il cuore autentico e prezioso della Toscana i cui borghi medievali sono Chiusdino, Monticiano, Murlo, Sovicille, Casole d’Elsa e Radicondoli nei pressi dei quali si trovano le frazioni di Brenna, Orgia, Torri… Qui le persone vivono la loro quotidianità come isole perfettamente integrate in un’atmosfera che conserva gelosamente antiche tradizioni: un affascinante paesaggio caratterizzato da una pace sconfinata e da strade da sogno ideali per gli appassionati di cicloturismo. Scoprire la Val di Merse in bicicletta è il miglior modo per apprezzare i tesori naturali e artistici che questo paesaggio meraviglioso è in grado di offrire. Importante fin dal Medioevo per la grande quantità di corsi d’acqua e di mulini, era diventata fondamentale per la produzione di farina di Siena. Oggi la Val di Merse è quasi interamente una riserva naturale, perfetta per una vacanza in Toscana nel relax e nella natura. L’Abbazia di San Galgano è uno dei luoghi più famosi e ricercati della valle, con la sua famosa “spada nella roccia”. A livello storico e architettonico è uno degli edifici religiosi più importanti del territorio senese, rappresentando in Italia uno degli esempi più autorevoli dello stile gotico-cistercense. Al centro della Val di Merse si trova Monticiano, un borgo ricco di storia e fascino di cui i primi insediamenti sono da far risalire alla fine del millecento, il borgo di Torri, un esempio di castello medioevale e Brenna, un piccolissimo paese sulla riva del fiume Merse. Il Ponte della Pia è un ponte medievale situato nei pressi di Rosia che porta all’eremo di Santa Lucia, situato lungo la via Massetana.

Scopri altre località