Firenze

“Tra tutte le città straniere, Firenze è divenuta certo quella che io preferisco. Più ci vivi e più ti accorgi di amarla. Vi è qualcosa di accogliente da farmi sentire a casa mia”.

Pyotr Ilyich Tchaikovsky

La musica riesce a raccontarti i lati più nascosti di una città. Firenze ne è un esempio. Ha ispirato compositori e poeti che ne hanno cantato la bellezza. Leonardo non è stato il primo e tantomeno l’ultimo a cantarla in rima. Scavando nel passato, ma anche nel presente scopriamo canzoni dedicate a Firenze, che hanno celebrato la città del giglio. La porti un bacione a Firenze di Odoardo Spadaro, le parole romantiche quasi versi, di Firenze sogna di Cesare Cesarini, intonate dalla voce di Claudio Villa che canta l’amore e la città in una veste notturna, dall’aspetto romantico e poetico, che fa tremare i cuori degli amanti che si abbracciano stretti sui Lungarni. Quante canzoni hanno Firenze come protagonista o come sfondo di storie d’amore ed emozioni! Firenze, capoluogo della Toscana, si presenta come una città che ha mantenuto inalterato il proprio fascino e lo splendore del passato. Le opere d’arte, le chiese e le architetture rievocano il fasto della cultura e dell’arte rinascimentale di una città che non smette mai di sorprendere. Cuore pulsante di Firenze è Piazza del Duomo dove dominano la Basilica di Santa Maria del Fiore, sormontato dalla cupola del Brunelleschi, il Battistero di San Giovanni, magnifico esempio di romanico fiorentino, e il Campanile di Giotto, un capolavoro di architettura gotica fiorentina.
Camminando lungo Via dei Calzaiuoli, dove si ammirano le vetrine di alcune prestigiose griffes, si raggiunge Piazza della Signoria cuore della vita sociale della città dove è d’obbligo fare sosta al Caffè Rivoire aperto nel 1872 da Enrico Revoire, cioccolataio della Famiglia Reale dei Savoia. Piazza della Signoria, immortalata in milioni di foto dai turisti di tutto il mondo che si fermano estasiati ad ammirare la bellezza e l’armonia di questo capolavoro, ospita la trecentesca Loggia dei Lanzi, la Fontana di Nettuno e il Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, uno dei monumenti-simbolo della città, davanti al quale sorge una copia del famoso David di Michelangelo. Accanto alla piazza si trova la maestosa Galleria degli Uffizi sede di uno dei musei più importanti del mondo, dove sono esposte opere di Botticelli, MichelangeloLeonardo da Vinci e molti altri grandi artisti. Elemento architettonico di particolare rilievo è il Corridoio Vasariano, progettato dal Vasari alla metà del Cinquecento, che collega la Galleria con Palazzo Vecchio e con Palazzo Pitti.

Tra Piazza del Duomo e Piazza della Signoria sorgono tesori architettonici come la Chiesa di Orsanmichele e il duecentesco Palazzo del Bargello, oggi Museo Nazionale tra i più importanti al mondo. Da non perdere la cinquecentesca Loggia del Mercato Nuovo, chiamata anche Loggia del Porcellino per la caratteristica statua in bronzo, in realtà raffigurante un cinghiale, considerata un portafortuna, e il grandioso Palazzo Strozzi, di fine Quattrocento – inizio Cinquecento che ci conduce in Via Tornabuoni, una lussuosa via del centro storico, considerata fra le più eleganti di Firenze grazie ai numerosi palazzi nobiliari presenti e per le numerose boutique di stilisti di alta moda quali Gucci, Salvatore Ferragamo, Enrico Coveri, Roberto Cavalli, Emilio Pucci e altri, e di gioiellerie come Damiani, Bulgari e Buccellati. Continuando il nostro viaggio alla scoperta dei tesori della cosiddetta “Culla dell’Arte”, particolarmente suggestivo è il quartiere medievale di Santa Croce, dominato dall’omonima Basilica famosa per gli affreschi di Giotto e per custodire le tombe di molti illustri italiani tra cui Michelangelo, GalileoMachiavelli. Meritano una visita anche lo straordinario complesso monumentale di San Lorenzo e quello conventuale di Santa Maria Novella, con la chiesa che conserva celebri affreschi e preziose opere d’arte. Attraverso l’antico e affascinante Ponte Vecchio, pieno di antiche botteghe orafe, si raggiunge il quartiere di Oltrarno dove si incontra la piazza sulla quale si affaccia Palazzo Pitti, l’imponente e sfarzoso palazzo che fu residenza dei Medici e dei Lorena, con il meraviglioso parco, il Giardino di Boboli, splendido esempio di giardino all’italiana.

Photo credits: Thomas Harris

Sempre nell’Oltrarno si trova il panoramico Piazzale Michelangelo, meta prediletta dai turisti per la meravigliosa vista su Firenze e sulle colline circostanti, e la Chiesa di San Miniato al Monte, uno dei migliori esempi di romanico fiorentino. A 2 km di distanza da Firenze si trova Fiesole, un borgo di infinita bellezza di origine etrusca, considerato la “madre” della città del giglio. Sorto sul colle immediatamente alle spalle di Firenze offre un panorama incomparabile sulla città. Fiesole si concentra attorno a Piazza Mino da Fiesole dalla quale si estende su un vasto territorio fatto non solo di monumenti, ville storiche e palazzi gentilizi, ma anche di percorsi nella natura e di borghi storici come Maiano e Vincigliata.
Il suo grande fascino deriva in parte dalla bellezza dei suoi itinerari fra boschi e colline, in parte dalla densità di monumenti e vestigia del suo antichissimo passato. Oggi Fiesole è meta di turisti in cerca di intense esperienze culturali o che desiderano sposarsi o celebrare un evento in uno dei luoghi più panoramici e suggestivi delle colline fiorentine.

Photo credits: Thomas Harris
Photo credits: Thomas Harris

Scopri altre località