Sposarsi sull'isola di Pianosa

L’incontro con Carolina e Filippo è stato emozionante e coinvolgente non soltanto per l’empatia che si è subito creata, ma anche per il loro accento fiorentino che mi ha fatto “sentire a casa”, spontaneo ed autentico. Filippo è un ingegnere molto “devoto” alla sport, in particolar modo il tennis, la sua grande passione. Carolina è di una bellezza disarmante. Potrebbe fare la modella e l’indossatrice (a Firenze l’avrà fatta sicuramente). Una coppia stupenda che con grande energia fa trasudare amore e complicità. Li ho conosciuti personalmente sull’isola di  Pianosa, una delle sette perle dell’Arcipelago Toscano, dove sono arrivati la mattina stessa del loro matrimonio con la barca che con la partenza della stagione turistica, tutti i giorni, percorre un tratto di mare partendo dal porticciolo di Marina di Campo per poi approdare sull’isola.  Avvistare Pianosa dal mare è sempre una grande emozione; per non parlare di quando si scende dal traghetto  dove ad accogliere i turisti ci sono Ronny e Giulia, i patron dell’Isola. Negli ultimi tempi Pianosa è molto più popolata di quando ci ho lavorato molti anni fa per conto del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, ma non per questo meno affascinante. Certo è che quando il pomeriggio alle 5 la barca molla gli ormeggi per far ritorno all’isola d’Elba, questa terra piatta si spopola e restano solo i villeggianti che alloggiano all’Hotel Milena, unica struttura alberghiera presente sull’isola. Da quel momento regna il silenzio e si può  godere del canto della natura, dei silenzi della notte accompagnata da un indescrivibile cielo stellato. Raccontare Pianosa è un’impresa ardua, quasi impossibile, perché non ci sono parole che possano descriverne la bellezza, unica e ammaliante. Il video allegato a questo articolo sarà capace di farlo meglio delle mie parole. 

Sposarsi a Pianosa
Sposarsi sul mare

Carolina e Filippo sono arrivati a Pianosa intorno alle 10,45 dopo circa 40 minuti di navigazione durante la quale è facile fare  incontri straordinari con i delfini che danzano felici nel mare dell’Arcipelago. Ad accompagnare gli sposi gli amici e i parenti più stretti, eleganti ed entusiasti di assistere alla celebrazione di una cerimonia civile sull’unica spiaggia aperta alla balneazione, quella di Cala Giovanna.  Con il mio prezioso staff ero arrivata la sera prima per predisporre  l’allestimento dell’evento che oltre al rito civile prevedeva un pranzo di nozze all’ombra di un possente e secolare albero in uno spazio un pò rustico, ma con una vista da lasciar senza fiato, un quadro dai colori cangianti del blu, azzurro, turchese e verde smeraldo. La cerimonia, celebrata dal vice Sindaco del Comune di Campo Valentina Petrocchi, è stata accompagnata dalle note di un violino che si è ben armonizzato con il delicato cantare del mare.  Ad accompagnare la loro emozione  e quella dei loro invitati, c’è stata anche quella dei bagnanti che, essendo il 3 luglio, non erano pochi. Tra lacrime, applausi e promesse d’amore si è coronato così il loro grande sogno, il matrimonio e l’arrivo imminente della piccola Ginevra che un giorno potrà dire che dal grembo materno ha assistito a tanta emozione. 

Sposarsi a Pianosa

Terminata la cerimonia civile hanno avuto inizio i festeggiamenti, quelli della tavola. Per loro abbiamo allestito una romantico gazebo, rifinito da tende bianche, per proteggerli dal sole; al suo interno un tavolo quadrato per 8 persone con una mise en place curata nei minimi dettagli: dalla tovaglia di lino all’allestimento floreale, dalla personalizzazione del tovagliolo ad altri eleganti elementi decorativi. Tra gli intrusi una gallina che ha scorrazzato tutto il tempo nel terreno tenendo compagnia ai commensali. Il loro è stato un matrimonio semplice ed ecosostenibile, autentico e ideale per gli amanti della natura e delle isole selvagge. Non poteva mancare il taglio della torta per concludere l’intimo ricevimento di nozze: una crostata di frutta decorata con colorati petali di rosa e oggetti preziosi quali un candelabro in argento e piccoli complementi d’arredo.  Il tempo è volato!!! Il traghetto dell’Aquavision ha annunciato che era ora di ripartire per rientrare all’isola d’Elba. Carolina e Filippo, gli amici e i familiari si sono incamminati verso il porticciolo pieni di gioia e ancora storditi da tanta emozione che non ha smesso di cessare. Appena hanno messo piede sulla passerella della barca il Comandante Andrea Sirabella ha inneggiato a questa nuova unione con 3 colpi di sirena per annunciare ai numerosi passeggeri che da poche ore una giovane coppia si era scambiata gli anelli e pronunciato “Si, lo voglio”. E così il loro grande giorno si è concluso con un augurio corale che, insieme alla piccola Ginevra, custodiranno per sempre nel loro cuore.

Wedding Photographer Matteo Migliozzi